Domenica Lug 12, 2020

 

Fase: Serie C Silver Maschile 2019/2020

Allenatore: Ceccato Davide

Capitano: Savarese Ernesto

Super User

Super User

Massimiliano (Max) Farruggio è il nuovo head coach della Multifidi Comiso in serie C. La società ha scelto dando fiducia all’allenatore comisano per guidare la prima squadra nella prossima stagione agonistica. 

Farruggio è un’istituzione del basket comisano avendo indossato per 16 anni i colori bianco-blu dell’Olympia da giocatore, per 13 anni in serie C e per 3 anni nei campionati di serie B. Giovanissimo ha intrapreso anche la carriera di allenatore. Ha iniziato nel 1995 allenando sempre i giovani del basket e del mini basket di Comiso. Amatissimo già da giocatore per le sue grandi doti atletiche e per essere un tiratore mortifero, ha mantenuto questo grande appeal con i giovani cestisti e con le loro famiglie nella veste di istruttore per le sue qualità tecniche e per la polivalente capacità di rapportarsi con gli altri con tanta capacità di ascolto, umiltà ed empatia. 

La Multifidi Olympia Comiso, dopo aver vagliato altre figure di allenatore per sostituire il coach Ceccato passato alla Passalacqua Ragusa, ha ritenuto di affidare l’incarico a  Farruggio per portare avanti un progetto sportivo che guarda prioritariamente alle eccellenze locali per costruire basi solide e durature. Le ambizioni della dirigenza guidata dal presidente Biscotto continuano ad essere importanti e per questo si cercherà di allestire un roster di tutto rispetto da affidare al nuovo allenatore. Intanto ci sono novità anche in seno al gruppo dirigente che è stato ampliato ed ulteriormente rinnovato con l’ingresso di nuovi appassionati.

Le prime dichiarazioni di Farruggio nella inedita veste di guida tecnica della C:

“L’incontro con il presidente Biscotto, con il vicepresidente Bonifacio, con il DS Re e gli altri dirigenti per definire la situazione futura mi ha colto un po’ di sorpresa. Allenare la squadra in cui ho fatto tutta la mia carriera di giocatore è uno di quei sogni nel cassetto che ho sempre coltivato e non posso nascondere che la comunicazione mi ha reso veramente felice. Avremo tempo per programmare attentamente il futuro e gli obiettivi da raggiungere. La sfida è stimolante per me e per questo so che mi attende un’estate di lavoro per pianificare al meglio ogni cosa, per elaborare i giusti piani di allenamento con i giocatori confermati e per visionare nuovi profili di atleti per eventuali rinforzi della squadra. Mi riprometto di regalare tanti altri successi ai calorosissimi sostenitori del basket comisano. Ringrazio Davide Ceccato per quanto ha fatto in questi anni e per l’eredità che mi lascia nel delicato ruolo di guidare una piazza cestistica che conosco bene e che è sempre stata molto esigente, ambiziosa e competente”. 

 

Comiso, 1 Giugno 2020              

 Ufficio Stampa

 

EMERGENZA SANITARIA, DOPO LA DICHIARAZIONE DI CONCLUSIONE DELLA STAGIONE SPORTIVA LA MULTIFIDI OLYMPIA COMISO CHIEDE ALLA FEDERAZIONE UN PRONUNCIAMENTO SULLE MODALITA' DI CHIUSURA DEI CAMPIONATI.

La Multifidi Olympia Basket Comiso, in recepimento della nota ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro a firma del presidente Giovanni Petrucci, ha dichiarato conclusa la stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività (minibasket, giovanile e senior). Gli stranieri della prima squadra, Jamie Hayes e Sam Turner, sono tornati nel loro paese d'origine. L'ultimo a partire è stato proprio Turner, oggi, salutato affettuosamente dai compagni di squadra e dall'intera dirigenza. In riferimento al campionato, la squadra chiude con un quinto posto che rappresenta senza dubbio un grande risultato per una “matricola”. Ma si può ritenersi concluso il campionato? Per il presidente Roberto Biscotto la risposta è no.

“E' fondamentale – dichiara il presidente – che la Federazione si pronunci sulle modalità di conclusione dei campionati. La Multifidi Olympia Basket Comiso e tutte le squadre dei campionati C Silver, Serie D e Promozione, ma anche dell'intera attività giovanile, attendono di sapere se tutti i campionati dovranno ripetersi dichiarando nulli quelli appena interrotti, oppure se si procederà all'assegnazione dei titoli con modalità da definire. Insomma occorre prendere delle decisioni prima di dichiarare chiusa la stagione sportiva. La Federazione deve tenere conto delle necessità e delle aspettative di centinaia di piccole realtà locali che affrontano enormi sacrifici per andare avanti e partecipare ai campionati. Detto questo, mi corre l'obbligo di ringraziare tutti i giocatori, dalla prima squadra in giù, per l'impegno profuso durante la stagione, gli sponsor, l'amministrazione comunale e la dirigenza. Un ringraziamento speciale al pubblico di tifosi e simpatizzanti che mai come quest'anno ha riempito il palazzetto dello sport garantendoci quel sostegno che dai tempi della serie B non si vedeva a Comiso”. 

 

Comiso, 30 Marzo 2020

Ufficio Stampa

 

CUS CATANIA - MULTIFIDI COMISO: È LA SFIDA CHE VALE OGGI IL QUARTO POSTO IN CLASSIFICA DEI COMISANI PER LA CONCOMITANTE SCONFITTA DI BARCELLONA CHE VIENE AGGANCIATA.

Una partita giocata in modo molto intenso, contro una squadra catanese che dà pochi punti di riferimento nei suoi giocatori visto che hanno tutti caratteristiche simili. L’Olympia aveva già sperimentato queste difficoltà con il CUS anche all’andata ottenendo in quel caso una vittoria sofferta nei secondi finali. A Catania i giocatori etnei sfoderano una difesa a uomo asfissiante per tutti i 40 minuti sugli avversari ed in particolare sui portatori di palla. Cercheranno infatti di escludere dal gioco in primis il play Occhipinti, tanto che la regia del gioco della squadra di Ceccato sarà spesso affidata a Savarese e Farruggio, tenteranno di limitare le bocche da fuoco comisane Boiardi e Hayes con un duro lavoro di contatti, anticipi, raddoppi, per limitare al massimo la loro capacità realizzativa. 

La partita si mantiene sui binari di un grande equilibrio ed in queste situazioni di gioco è il pivot Turner a trascinare la squadra, realizzando già 14 punti prima dell’intervallo lungo che si chiuderà con un punteggio basso sul 25-29 con un vantaggio di 4 punti per la Multifidi. Nel terzo quarto il temperamento di Occhipinti viene fuori in una partita che necessita tanta grinta contro avversari così tosti. Le sue penetrazioni diventano sanguinose per i catanesi, quando non va direttamente alla conclusione dispensa assist perfetti per i compagni (alla fine saranno 7) o subisce tantissimi falli che lo porteranno spesso in lunetta. Assieme a Savarese (4 assist per lui) esalta la straripante condizione atletica di Hayes e di Turner sotto i tabelloni e quest’ultimo in particolare chiuderà la partita con una prestazione magistrale sia in attacco che in difesa (Turner: 21 punti, con 14 rimbalzi, 5 stoppate, 5 recuperate, 6 falli subiti...). Nei momenti topici del quarto tempo anche Boiardi fa sentire il suo impatto sulla partita e per Catania non ci sarà più nulla da fare. Il finale di 59-67 sul tabellone certifica una vittoria esterna importante per la Multifidi, proietta la squadra verso la prossima sfida interna con Giarre con un morale alto, pronta a riscattare la sconfitta subita all’andata contro i giarresi.

Tabellino: Occhipinti 14, Savarese, Boiardi 18, Hayes 7, Turner 21, Pace 2, Palazzolo, Romeo, Farruggio 5, Di Mauro, Knezevic, Giaccone. 

 

12 Gennaio 2020

   Ufficio Stampa

 

Vittoria importante per la Multifidi Comiso che continua a stazionare nelle zone alte della classifica del campionato di serie C. Contro Alcamo, che dimostra di essere una compagine forte, con tanti elementi di esperienza e che sicuramente non merita l’attuale posizione di classifica medio bassa, si è vista un’Olympia che è partita nel primo quarto timorosa, con poca precisione in attacco e con poca attenzione in difesa. Il parziale iniziale di 9-1 per gli ospiti fotografa una tensione comisana che va oltre la voglia di conquistare un risultato importante per il girone d’andata. Ci vorrà la verve di Occhipinti, le sue penetrazioni con cambi di velocità incontenibili per dare la scossa ai giocatori di casa. Il primo quarto si chiuderà comunque con il vantaggio degli alcamesi che presentano un Paride Giusti in grande spolvero, sempre mortifero al tiro dalla distanza e un Dariò Andrè che non sembra sentire il peso degli anni e mostra le sue doti tecniche nel pitturato frutto di tanta esperienza acquisita nei tanti campionati disputati anche in serie A e B. Il risultato di 11-16 non scoraggia però la squadra locale, Ceccato comincia a cambiare uomini e tattiche e trova risorse importanti in Palazzolo e Pace che daranno tanta sostanza in difesa mettendo pressione ai giocatori avversari e recuperando palloni su palloni. La partita diventa una battaglia e le palle perse dagli ospiti aumentano. Ora Hayes comincia a dominare sotto le plance (chiuderà con 11 rimbalzi difensivi e 4 offensivi) e le medie al tiro dei locali migliorano. Il secondo quarto si chiuderà sul punteggio di 40-42 con gli ospiti ancora avanti di due punti. Nel terzo quarto la partita si manterrà in equilibrio, per Alcamo si riveleranno importanti gli apporti in termini di punti in attacco sia di Bruno, che di Tagliareni e Dragna, mentre per Comiso oltre ai tanti falli subiti da Boiardi che lo porteranno a fare tanti viaggi in lunetta, oltre ai canestri da tre di capitan Savarese rientrante da un infortunio ma ancora in non perfette condizioni fisiche, ci saranno canestri fondamentali da parte del giovanissimo Farruggio e del lungo Turner in momenti topici della partita. L’equilibrio però non si spezza e si chiuderà sul 60 pari. Sarà l’ultimo periodo a risultare determinante per decidere la contesa, i falli cominciano a condizionare le scelte delle panchine, Ceccato approfitta di un roster più completo e ruota i suoi uomini a disposizione. Savarese continua a stare in campo e pur soffrendo mette triple decisive, Occhipinti domina il gioco con le sue scelte in attacco e mette in difficoltà gli avversari con la sua pressione difensiva forsennata. Knezevic si rivela precisissimo dalla lunetta e da il suo contributo con rimbalzi e palle recuperate. La Multifidi prende un vantaggio nel risultato che non sarà più rimontato. 

Questi i tabellini: Comiso; Occhipinti 23,Savarese 15, Boiardi 12, Hayes 8, Turner 5, Pace 7, Palazzolo 2, Farruggio 6, Knezevic 8, Vespertino, Romeo, Di Mauro. Alcamo; Genovese, Giusti 20, Audino, Tagliareni 15, Bruno 12, Andrè 10, Butera 5, Tartamella 2, Dragna 15.
Una vittoria che conferma il grande campionato che la squadra comisana sta portando avanti sfatando ogni pronostico precampionato. Ora l’attende il derby con la capolista Virtus Ragusa, una delle super favorite alla vittoria finale del campionato, ma la Multifidi Comiso vuole continuare a stupire gli addetti ai lavori e quindi cercherà di preparare al meglio in settimana la sfida di Domenica al PalaZama e tenterà di ben figurare al cospetto dei più titolati avversari. Appuntamento per i tantissimi sostenitori comisani della palla a spicchi a Domenica 15 Dicembre a Ragusa alle ore 18,00.


Comiso, 10 Dicembre 2019

Ufficio Stampa

Superate tutte le prescrizioni e operati tutti gli interventi necessari, il Palazzetto dello Sport di Comiso ha ottenuto l'agibilità definitiva e quindi è tornato nella disponibilità della Multifidi Comiso e di tutti i tifosi e gli appassionati di basket per l'intera stagione agonistica 2019/2020.
Proprio a causa della mancata agibilità del Paladavolos, lo ricordiamo, l’OLYMPIA BASKET COMISO è stata costretta a giocare a Ragusa la partita di esordio nel campionato di serie C. L'immediato e congiunto intervento dell'amministrazione comunale e della società, però, ha consentito già domenica scorsa alla squadra di giocare in casa la delicata partita contro la capolista Gravina e così sarà per tutto il resto della stagione agonistica in quanto tutti gli interventi richiesti dalla commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo sono stati effettuati. Tutto questo in attesa dei lavori straordinari per adeguare il Palazzetto agli adempimenti imposti dalla Federazione Italiana Pallacanestro per la serie C e oltre.
La società ringrazia pubblicamente l'amministrazione comunale, nelle persone del sindaco Maria Rita Schembari e dell’assessore allo Sport Dante Di Trapani, nonché i dirigenti comunali per l'impegno profuso finalizzato ad effettuare prima possibile tutti gli interventi necessari per ottenere l'agibilità. Un lavoro che già domenica scorsa è stato ripagato da un palazzetto pieno di tifosi e appassionati e dalla squadra che ha battuto la capolista in una partita intensa e giocata col cuore”.

Comiso, 31 Ottobre 2019


Ufficio Stampa

BUONA LA PRIMA DELLA MULTIFIDI COMISO SULL'OSTICO CAMPO DI ADRANO. SQUADRA GIA' PROIETTATA ALL'ESORDIO IN CASA CON IL CUS CATANIA.

Buona la prima all’esordio in campionato. Su un campo particolarmente difficile per via di un palatenda piccolo, di un tifo assordante da parte degli appassionati locali e di una squadra di casa particolarmente agguerrita, la Multifidi Comiso gioca una gara di carattere e di grande personalità riuscendo ad avere la meglio. All’esordio è normale che non tutto giri alla perfezione, si manifestano così dei cali di concentrazione nel corso dei 40 minuti, ma anche quando la squadra è andata qualche punto sotto all’avversario Adrano, mai ha dato la sensazione di soffrire, mantenendo sempre saldamente in mano il controllo del gioco.
Comiso è bravo ad andare subito avanti di 10 punti, ma gli adraniti ricuciono gradualmente lo strappo e mantengono la gara in equilibrio fino all’intervallo. Dal 3* quarto però si evidenzia la superiorità della Multifidi che macina gioco e buca la retina con tiri sia in penetrazione nel pitturato con un Occhipinti (20) incontenibile a spaccare la difesa avversaria, sia dalla distanza con Boiardi (24) e Savarese(16) precisissimi dalla linea dei tre punti. Anche Palazzolo (9) si prende la responsabilità di alcuni tiri “pesanti” che annichiliscono gli avversari. I “lunghi” si battono da leoni in una partita con avversari tosti sotto le plance e danno un grosso contributo con Turner (15), Hayes (5) e Dimauro (2). In campo Farruggio (2) ha dato minuti di riposo al play titolare dando qualità e sostanza alla sua importante presenza e Pace (1) a dare man forte in difesa nelle rotazioni dei cambi.
Il divario nel corso degli ultimi due quarti arriva fino a 24 punti. Poi, complici qualche disattenzione e l’infortunio per Occhipinti, che riceve diversi falli da parte degli avversari e prenderà pure due punti di sutura alla testa per una gomitata ricevuta, si ha un parziale recupero di Adrano che però non impensierisce la squadra di Ceccato. Grande festa sugli spalti alla fine per un nutrito gruppo di tifosi comisani al seguito della Multifidi.
Ora inizierà la settimana di allenamenti che porterà all’esordio fra le mura amiche con il CUS Catania. Sperando nel caloroso sostegno degli appassionati, si punterà a migliorare ancora l’intesa fra vecchi e nuovi giocatori e si cercherà di fare bene anche al Paladavolos, confidando nel recupero del forte play Occhipinti.

Comiso, 7 Ottobre 2019


Ufficio Stampa

La Multifidi Comiso pronta all’esordio. Inizierà domenica prossima, il 6 Ottobre alle 18,00, il campionato di serie C. Per la Multifidi trasferta difficile ad Adrano, una partita piena di insidie già al primo impatto con la serie superiore. Adrano è squadra esperta e ben diretta, con giocatori collaudati nella categoria e con il capocannoniere del campionato scorso tra le sue fila: Aronne Alescio è stato infatti il top scorer con 523 punti nella stagione 2018-19. Attorno a lui Adrano può contare, fra gli altri, sull’esperto capitano Russo e sui nuovi Zachow e Lorenzo. Ma tutti gli elementi del roster si sono dimostrati pericolosi fin dalle prime amichevoli. Per Comiso un ritorno al grande basket con qualche preoccupazione per le condizioni fisiche di alcuni giocatori vittime di infortuni in queste settimane di preparazione. Le difficoltà riguardano anche i tempi ristretti che ci sono stati per integrare al meglio i nuovi arrivati, ma i tecnici hanno lavorato alacremente per fare trovare pronti i giocatori all’esordio. 

Coach Ceccato è comunque soddisfatto del lavoro svolto finora e punta molto sull’esperienza dei giocatori protagonisti della promozione della scorsa stagione, oltre che sull’entusiasmo e la voglia di fare bene dei nuovi. Capitan Savarese guiderà la carica dei ragazzi comisani che vorranno vendere cara la propria pelle per confermare i buoni propositi della dirigenza societaria e per dare fiducia e seguito alle aspettative degli appassionati dell’Olympia.
“Mi aspetto - afferma Ceccato - una prova di grande determinazione da parte dei miei ragazzi. Comprensibilmente ci sarà un po’ d’emozione all’inizio, ma voglio che questa scompaia nel giro di pochi secondi. Punteremo molto sulla nostra grinta difensiva e sulla capacità di essere un gruppo unito in cui tutti si aiutano a vicenda. La nostra difesa è una certezza e da questa bisognerà trovare le sicurezze che permetteranno di giocare con serenità in attacco”.
Palla a due nel Palatenda della Villa Comunale adranita.

Comiso, 4 Ottobre 2019


Ufficio Stampa

Multifidi Comiso in piena preparazione in vista dell'attesissimo ritorno in serie C. Lo staff tecnico e i giocatori stanno lavorando alacremente per arrivare pronti e carichi al punto giusto all'appuntamento di inizio campionato, previsto per il 6 ottobre, con la trasferta ad Adrano. Coach Ceccato si dice soddisfatto del lavoro svolto e vede una squadra certamente vogliosa di cominciare ed affrontare nel migliore dei modi questa nuova avventura. Il peso dei nuovi arrivati, gli inglesi Sam Turner e Jamie Hayes e Giovanni Pace, si fa sentire. Il loro arrivo ha indubbiamente fatto crescere le potenzialità del roster e anche sul piano umano l'integrazione con i nuovi compagni è stata pressoché immediata grazie alla simpatia personale di ognuno di loro. Nei prossimi giorni sono in programma tre amichevoli: il 14 settembre si giocherà a Piazza Armerina contro l'omonima formazione, il 18 a Ragusa con la prima squadra della Virtus Eirene Passalacqua e il 26 in casa al Paladavolos contro il Pozzallo.

“Sono soddisfatto di ciò che abbiamo fatto - afferma il coach Davide Ceccato - i ragazzi hanno seguito alla lettera le indicazioni e gli schemi che potremo testare in queste tre partite per capire a che punto è la preparazione della squadra. Questi test quindi forniranno allo staff tecnico indicazioni fondamentali sul proseguo della preparazione. L'arrivo di Sam e Jamie, così come l'innesto di Giovanni Pace, hanno senza dubbio alzato il livello tecnico del roster e questo non può che far bene a tutti”.
“Il nostro obiettivo per il prossimo campionato – aggiunge il presidente Roberto Biscotto – è quello di raggiungere nel più breve tempo possibile la salvezza. La società ha fatto notevoli sforzi, principalmente economici, per approntare un roster degno di affrontare un campionato difficile come la serie C privilegiando la valorizzazione dei giovani locali. Desidero rivolgere un doveroso ringraziamento sia a tutti gli sponsor che hanno confermato il loro sostegno alla società nonché a quelli che si sono aggiunti quest'anno. Anche questo è un segnale tangibile dell'entusiasmo che si è raccolto attorno alla squadra e sono sicuro che i ragazzi daranno il massimo partita dopo partita per non deludere le attese di tifosi e sostenitori”.

In foto (da sinistra): Filippo Cappello (assistant coach), Roberto Biscotto (Presidente), Giovanni Pace, Sam Turner, Jamie Hayes e Davide Ceccato (coach).

Comiso, 9 Settembre 2019

Ufficio Stampa

Pagina 1 di 10